«Persone e lavoro al centro del processo decisionale in Europa»

«L’Europa deve tornare a essere un posto in cui ognuno ha l’opportunità di migliorare la sua condizione sociale, attraverso la creazione di impieghi di qualità, aprendo il mercato del lavoro ai giovani e ai disoccupati ma soprattutto alle donne, perché l’uguaglianza di genere è uno dei fondamenti della sostenibilità sociale.»
Le parole di Giulia Barbucci, nuova vicepresidente con delega al bilancio del Comitato economico e sociale europeo, nell’articolo di Cristina Barbetta.