Il futuro degli apprendistati e dei programmi IeFP

Dopo la crisi finanziaria ed economica mondiale della fine degli anni 2000, i governi nazionali e le organizzazioni internazionali si sono impegnati a fondo per lo sviluppo dell’apprendimento sul lavoro, nell’ambito dei programmi di istruzione e formazione professionale (IeFP) e di apprendistato. La ragione principale dell’interesse dimostrato dalle istituzioni è da ricercarsi nella volontà di favorire la transizione dei giovani dal sistema di istruzione al mercato del lavoro. Al tempo stesso, però, la rinnovata enfasi verso l’apprendistato ha portato alla luce una varietà di programmi in Europa, diversi per struttura, durata, qualificazione dell’apprendista e classificazione rispetto ai livelli ISCED.”

I possibili scenari nell’articolo di Silvia Rigano su bollettinoadapt.it